Come fare SEO per siti di immagini: L’esempio della fotografia

foto-rana-come-fare-seo-siti-immagini-fotografia

Con questo articolo voglio concentrarmi su un tipo piuttosto particolare di siti web: quelli per fotografi.

Tipicamente, come si può notare ricercando su Google parole come fotografo roma o fotografo cerimonie, questi siti presentano numerose immagini e, in rapporto ad altri blog e siti web, una minore quantità di contenuti testuali.

In cosa consiste la SEO?

Come spiego nel mio blog la SEO consiste nell’ottimizzare i siti web per dar loro maggiore rilevanza sui motori di ricerca. Si divide tipicamente in due macroaree: l’ottimizzazione SEO on-page e la linkbuilding.

Nel caso di blog per fotografi la linkbuilding rimane sostanzialmente la stessa: i criteri da seguire per ottenere link validi provenienti da altri siti web non cambia più di tanto in funzione del tema del nostro sito.

A tal fine quindi otterremo link da siti con alto trust, autorevoli, riguardanti la fotografia o temi ad essa attinenti, e faremo un uso prudente dell’anchor text. Gli stessi discorsi validi per qualunque altro sito.

Quello che invece, nel caso di blog molto visivi e con poco testo, cambia invece notevolmente, è l’ottimizzazione SEO on-page.

Il motivo è presto detto: una buona fetta di tale ottimizzazione punta sulla modifica dei testi e sull’uso di tag H1, di grassetti, eccetera. Ma il testo è, nel nostro caso, appunto un elemento quasi marginale, tanto che molti siti web ben posizionati hanno una homepage consistente semplicemente in immagini, senza alcun testo o quasi.

Su quali elementi dovremo allora puntare per aumentare la visibilità del sito?

Sostanzialmente su 2:

  1. La struttura del sito, vale a dire menu di navigazione, categorie e tag;
  2. L’ottimizzazione delle immagini.

Andiamo quindi a vedere come lavorare su questi 2 elementi.

Come deve essere la struttura del sito per la fotografia?

foto-matrimoni-come-fare-seo-siti-immagini-fotografiaIl fatto che il sito sia prettamente visivo non esclude la necessità di impostarlo secondo un ordine che sia idoneo sia alla SEO che ai nostri visitatori. Quasi sempre una struttura migliore per i visitatori porterà a un miglioramento anche del traffico organico.

In questo caso dobbiamo utilizzare categorie e tag per creare una matrice completa e chiara. Quello che consiglio è di creare differenti categorie per ogni evento o tipo di cerimonia che fotografiamo.

Quindi delle possibili categorie sono matrimoni, comunioni, feste 18 anni, eccetera. In tal modo dal punto di vista SEO possiamo ottimizzare le url delle categorie, oltre ai titoli e agli H1 delle stesse.

Inseriamo queste categorie nel menu di navigazione principale, in modo tale che il visitatore che arriva nell’home page del sito saprà rapidamente dove cliccare, e saprà quindi farsi un’idea dei servizi fotografici svolti per l’evento di cui ha bisogno.

I tag invece si devono concentrare su altri aspetti. Possiamo per esempio utilizzare i nomi delle città in cui abbiamo svolto i vari lavori (se siamo fotografi attivi in tutta Italia). Inserirei nel widget (ovvero la sidebar, la colonna laterale) una piccola lista delle città in cui abbiamo svolto lavori, una per ogni tag.

Il visitatore a questo punto potrà scegliere se visualizzare i nostri lavori per tipo di evento, o per città. Se siamo fotografi attivi solo in poche città possiamo invece adibire i tag allo stile della foto, ad esempio bianco e nero, vintage eccetera.

Ottimizzare le immagini del sito per la fotografia

foto-zip-come-fare-seo-siti-immagini-fotografiaIl testo non è più di tanto ottimizzabile, in quanto a farla da padrone sono le immagini.

Si può tuttavia inserire, nelle pagine di categoria, delle descrizioni che presentino i servizi fotografici, avendo cura di ottimizzare queste descrizioni con le tecniche base dell’ottimizzazione seo on-page (titoli, grassetti, h1, link interni ecc).

Bisogna puntare poi ad ottimizzare le immagini.

Rinominiamo il file di ogni immagine in maniera adeguata: utilizzando come nomi di file delle parole chiave, come ad esempio foto-matrimonio-roma-bianco-e-nero.jpeg

Una volta caricate le immagini scegliamo bene i valori ottimizzabili, ovvero il titolo, l’alt tag e la didascalia.

Gli ultimi due, in particolare, possono essere lunghi. Sfruttiamo quindi questo rendendo gli alt tag e le didascalie delle descrizioni accurate di quello che la foto mostra.

In questo modo potremo anche più facilmente comparire in Google immagini.

L’ultimo fattore che mi sento di raccomandare fortemente è quello dell’ottimizzazione delle dimensioni delle immagini. So che il sito è prettamente visivo, ma portiamo le foto a una grandezza coerente con le dimensioni degli schermi: una pagina web con 15 foto da 5 megabyte l’una non ha francamente senso.

Terminato il lavoro sul sito non resterà che fare un po’ di linkbuilding di qualità.

Seguendo tutti questi passi otterremo un sito web che, nonostante il poco testo, sarà ben ottimizzato per il motore di ricerca e riuscirà a posizionarsi bene sulle SERP.

Autore: Filippo Jatta

Sito Web JFactor

Posted on 7 marzo 2016 in Guest Post, SEO

Share the Story

About the Author

Filippo Jatta nasce in provincia di Bari nel 1983.
E’ dottore magistrale in “Organizzazione aziendale e Sistemi Informativi”, laurea specialistica dell’università Luigi Bocconi di Milano.
Dal 2008 è specialista SEO: si occupa del posizionamento dei siti web sui motori di ricerca di siti di liberi professionisti e ecommerce. E’ anche l’autore unico e fondatore del blog JFactor.it

Responses (6)

  1. Filippo Jatta
    9 marzo 2016 at 13:38 ·

    Grazie a te Nicola :)

  2. Nicola
    8 marzo 2016 at 10:05 ·

    Ciao Filippo (o Raffaele :), bell’articolo, complimenti.
    Mi rimane sempre un dubbio, quanto incide sulla SEO il peso delle immagini?
    Quando le carico su un sito sono sempre combattuto fra inserire una foto ben definita oppure un’immagine anche un po’ sfuocata ma più leggera.
    Quale sarebbe il peso ideale affinché Google non penalizzi il sito?

    • Raffaele De Sandro Salvati
      8 marzo 2016 at 10:18 ·

      Ciao Nicola, mi permetto di rispondere dal punto di vista tecnico. Magari da lato “seo” ti risponderà l’autore dell’articolo, Filippo Jatta.
      Puoi ottenere immagini ben definite e leggere attraverso vari programmi. Uno di questi è senz’altro JPEGmini il quale comprime le immagini e con bassa perdita di qualità.

      • Nicola
        9 marzo 2016 at 09:46 ·

        Grazie Raffaele, non conoscevo questo strumento, ho sempre lavorato con Photoshop, lo proverò subito.
        Credo che mi faciliterà la vita :)

    • Filippo Jatta
      8 marzo 2016 at 12:13 ·

      Ciao Nicola :)
      Per quanto riguarda il peso delle immagini siamo davanti a un trade-pff. Da una parte l’immagine più definita e hd è più bella, d’altra parte il peso delle immagini può influire molto sulla velocità di navigazione e caricamento di una pagina web.

      Per questo motivo innanzitutto ti consiglio di inserire immagini già caricate nella giusta risoluzione.

      Facciamo un esempio con wordpress. Se sai che vuoi mostrare un’immagine a grandezza “media”, diciamo 300×300, non caricarla a risoluzione più elevata per poi dire a wordpress di mostrarla più piccola: caricala direttamente alla grandezza che ti serve.

      Altre 2 cose: uso il plugin wp fastest cache uso la funzione di compressione immagini. E’ una funzione premium, ma non costa molto.

      Infine non carico comunque mai immagini a larghezza superiore a 800px, ma questa è una scelta soggettiva :)

      • Nicola
        9 marzo 2016 at 09:49 ·

        Si Filippo, hai ragione, anch’io adotto queste due attenzioni quando carico le immagini.
        Proverò subito il plugin che mi hai consigliato, grazie! :)

Back to Top

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per rendere la tua navigazione piacevole. Non utilizza cookie di profilazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su 'Maggiori Informazioni'. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi